Come Allungare il Pene Naturalmente – 4 Metodi Efficaci

Se credi di avere un pene dalle dimensioni ridotte, ma non vuoi investire in un’estensore, ecco quattro metodi per allungare il pene naturalmente.

Nessuna magia, nessun modo immediato, ma perseveranza e la voglia di migliorare. Questi metodi porteranno a risultati che ti faranno stare più a tuo agio nel tuo corpo senza spendere tanti soldi.

Considera che le dimensioni sono, secondo gli studi, una problematica tutta maschile e, a meno che tu non abbia un micropene, è più importante sapere come usarlo, piuttosto che averne uno grande.

Tutto dipende da come tu vedi te stesso e come vorresti invece essere. Prima di fare qualsiasi cosa, però, consulta il tuo medico per capire quale potrebbe essere il metodo migliore per procedere.

In ogni caso, voler essere il meglio di noi stessi è un diritto sacrosanto, quindi ecco qualche metodo per aggiustare le proprie misure lì sotto, con stretching oppure semplicemente tagliando i peli attorno al proprio pene.

Come ingrandire naturalmente il pene

Per migliaia di anni, un pene grande è stato associato alla mascolinità e alla virilità e oggi migliaia di uomini setacciano il web cercando di imparare come ottenere un pene più grande.

Nel corso della storia gli uomini hanno provato diversi metodi desiderando avere un pene più grande. Ma ho una buona notizia: non sei solo e sono quasi sicuro che la tua taglia vada già bene così.

Sfortunatamente, il porno ha aumentato la sensazione che sia necessario un pene dalle dimensioni eccezionali per avere delle buone prestazioni a letto. Niente di più sbagliato.

Uno studio del 2017 ha concluso che una combinazione di baci profondi, stimolazione genitale e sesso orale ha più possibilità di soddisfare una donna rispetto ad un uomo ben dotato che propone una noiosa scopata alla missionaria.

Come dicevamo: saper usare il proprio strumento è molto più importante delle sue dimensioni. So bene, in ogni caso, che è difficile cambiare la propria opinione dopo anni e anni di dubbi in merito.

Detto questo, se sei curioso di aumentare comunque le dimensioni del tuo pene, ti spiegherò alcuni metodi utili. Bada, non sempre sono garantiti al 100%, e i risultati variano da persona a persona, ma non costa nulla provare.

Questo perché non andrò a proporti estensori per il pene, pillole o altro simile, ma solo metodi naturali e che puoi testare immediatamente. Dal metodo Jelqing, agli esercizi Kegel, fino ad un cambio di dieta o di aspetto fisico.

Disclaimer: Le informazioni contenute in questo articolo sono presentate a solo scopo informativo, in nessun caso possono costituire la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento. Consultate sempre un medico prima di usare un estensore.

1) Metodo Jelqing

jelqing esercizi

Benefici:

  • Aumento dello spessore
  • Erezione più dura
  • Migliore circolazione del sangue

Non è chiaro quando sia stato sviluppato il jelqing, ma potrebbe risalire all’antica civiltà araba. Quello che sappiamo per certo è che attraverso questo stretching è possibile aumentare la lunghezza e la circonferenza del pene.

Ecco come Men’s Health ha spiegato il processo: “La maggior parte delle guide suggerisce di aspettare l’erezione. In seguito, lubrificare e afferrare la base del pene, usando solo il pollice e l’indice. Esercitare pressione e far scorrere la mano lungo l’asta. Rilasciare e ripetere.

Il jelqing rende davvero più grande il tuo pene? Secondo alcuni studi, gli effetti non sarebbero così evidenti, ma secondo altre testimonianze: “È più facile usare una pompa per il pene, che aiuta con la circolazione“.

Spesso viene soprannominato semplicemente esercizio, ma il jelqing è una tecnica per l’ingrandimento del pene diventata popolare anche grazie ad internet e a tutte le persone che ne parlano nei blog.

Video dimostrativi e blog che ne parlano sono molto popolari e attraverso questi puoi avere una chiara visione di come procedere per aumentare le tue dimensioni.

Il Jelqing è un massaggio del pene che va effettuato con regolarità e il procedimento prevede la spinta del sangue verso la testa del tuo membro, dalla base alla testa.

Se stai cercando dichiarazioni scientifiche sull’efficacia di questo metodo, ti devo dare una brutta notizia: non ci sono. Ma in rete è pieno di testimonianze e almeno alcune di queste saranno attendibili.

Ci sono controindicazioni?

I sostenitori del jelqing affermano che allungare e tirare regolarmente il pene farà riempire il tessuto e i vasi sanguigni migliorando quindi la circolazione ed è questa la base del metodo.

Come per tutte le pratiche che coinvolgano il pene, è bene consultare prima il medico e evitare di mettere sotto stress il membro. E nessuno vuole questo.

Le controindicazioni del jelqing sono: micro lacerazioni dei vasi sanguigni, irritazioni, desensibilizzazione del pene e dolori. Cerca quindi di non esagerare.

2) Esercizi di Kegel

kegel esercizi

Benefici:

  • Rafforzamento del pavimento pelvico
  • Attuabili ovunque
  • La vescica resiste più a lungo

Credevi che gli esercizi di Kegel fossero adatti solo alle donne? Errore. Questa tipologia di esercizio aiuta anche gli uomini a rafforzare i muscoli del proprio pavimento pelvico.

Questi sono i muscoli che supportano l’intestino e la vescica, oltre ad influenzare le funzioni sessuali. Attraverso un po’ di pratica, potrai esercitarti in qualsiasi momento e in qualsiasi luogo.

Prima di tutto, devi individuare i muscoli su cui agire correttamente e comprendere adeguatamente la tecnica.

Ci sono diversi fattori che influiscono nell’indebolimento del pavimento pelvico maschile, inclusa la rimozione chirurgica della prostata e condizioni come la vescica iperattiva e il diabete.

Attraverso gli esercizi di Kegel si può quindi intervenire in caso di diverse problematiche per rafforzare tutta la muscolatura e migliorare la tua vita.

Confrontati sempre con il tuo medico di base e non ti basare unicamente sulle informazioni che trovi in internet: non tutti i metodi funzionano per ogni essere umano.

Praticare gli esercizi di Kegel

Prima di tutto, come dicevo, devi identificare i muscoli del pavimento pelvico, interrompendo la minzione a metà del flusso, o contraendo i muscoli verso l’ano. Facendo questo utilizzi proprio i muscoli del pavimento pelvico.

Una volta identificati, potrai eseguire gli esercizi in qualsiasi posizione, anche se potresti trovarti più a tuo agio da sdraiato.

Per perfezionare la tecnica devi stringere i muscoli del pavimento pelvico e mantenere la contrazione per tre secondi e poi rilasciare per altri tre secondi. Provalo per almeno un paio di volte di seguito.

Nel momento in cui avrai fatto abbastanza pratica, vedrai come sarà semplice eseguire questo metodo ovunque, in piedi o da sdraiato, oppure anche camminando.

Ricorda sempre di mantenere la concentrazione esattamente su quella parte del tuo corpo e fai attenzione a non flettere i muscoli delle cosce, dell’addome o dei glutei.

Respira liberamente mentre pratichi gli esercizi di Kegel e ripetili almeno tre volte al giorno, con serie da 10 ripetizioni.

Rendi questi esercizi parte della tua routine quotidiana, per esempio svolgili ogni volta che stai lavando i piatti, o mentre sei sotto la doccia. Contrai i muscoli del pavimento pelvico ogni volta che stai per starnutire o tossire.

Se dovessi avere dei problemi ad eseguire gli esercizi di Kegel, non temere di chiedere aiuto e supporto, soprattutto al tuo medico. Sarà importante il suo feedback per migliorare a isolare correttamente la muscolatura.

Se esegui regolarmente gli esercizi di Kegel puoi aspettarti dei risultati entro poche settimane o mesi. Non perdere il ritmo e continua rendendoli parte fondamentale delle tue abitudini.

3) Alimenti naturali

cambia alimentazione

Benefici:

  • Fa bene al tuo organismo
  • Metodo economico e semplice
  • Migliora il tuo livello di energia

Avresti mai pensato di migliorare le tue prestazioni sessuali solo cambiando dieta? E invece la base è proprio questa.

Ero anch’io scettico all’inizio, e invece ci sono davvero alcuni alimenti che aiutano moltissimo un uomo tra le lenzuola. Anche la mia capacità di mantenere l’erezione è migliorata solo introducendo alcuni alimenti a tavola.

Gli spinaci, per esempio, hanno funzionato per Braccio di Ferro e aiuteranno anche te. Questo vegetale è una super fonte di folato, un noto stimolatore del flusso sanguigno.

Il folato, altri non è che l’acido folico. Questa vitamina del gruppo B ha un ruolo basilare nell’uomo e una sua carenza è stata collegata, ed è possibile causa, alla disfunzione erettile.

Mangiando una porzione di spinaci cotti potrai assumere ben il 66% del fabbisogno giornaliero di acido folico.

Ma non solo! Gli spinaci sono ricchi anche di magnesio, il quale migliora e stimola il flusso sanguigno. Alcune fonti attendibili parlano anche di un aumento del testosterone grazie a questa verdura.

Non solo spinaci, ma anche avocado e carote

Gli Aztechi avevano già capito qualcosa quando chiamarono l’albero di avocado “albero dei testicoli”.

L’avocado, infatti, non è solo un ottimo alimento da introdurre in diete vegetariane e proteiche, ma anche un frutto che migliora l’umore. Grande fonte di grassi sani, potassio e vitamine, non potrai più farne a meno.

Vitamina E e zinco hanno entrambi effetti positivi sul desiderio sessuale maschile e sulla fertilità.

Secondo alcuni studi, inoltre, lo zinco aumenterebbe e incrementerebbe i livelli di testosterone nel corpo, mentre la vitamina E rende migliore il tuo sperma. Non male!

Cosa introdurre ancora? Più carote! Le carote, secondo la scienza, aumentano il numero di spermatozoi e il loro movimento.

La carota sarebbe quindi una superverdura che migliora la fertilità maschile. Questo perché i carotenoidi non servono solo a dare quel colore arancione alla radice, ma vanno ad agire sugli agenti stressogeni della vita.

Cosa comporta questo? Un netto miglioramento nella salute anche del tuo pene.

4) Cambia il tuo aspetto

cambia aspetto 

Benefici:

  • Aumento nell’autostima
  • Ti vedrai in modo diverso
  • Nessuna controindicazione

Sebbene molti dei metodi comuni per l’ingrandimento del pene funzionino, si tratta comunque di pratiche che richiedono tempo e dedizione O, in alcuni casi, molti soldi.

Cambiare il proprio aspetto, o il proprio stile di vita non renderà effettivamente il tuo pene più grande, ma ti permetterà di non preoccuparti per un po’ delle dimensioni e darà la percezione di maggiori dimensioni.

Prima di tutto, potresti considerare di perdere un po’ di peso. Per gli uomini che hanno dubbi sulle proprie dimensioni del pene, sono proprio i medici a suggerire di dimagrire un po’.

Il tuo pene non diventerà più grande, ma perdere peso può ridurre il cuscinetto di grasso attorno all’osso pubico, esponendo più del pene e facendolo sembrare più grande.

Non si sta parlando di studi scientifici, ma sempre di percezione visiva e, oggettivamente, non ti dovrebbe far male perdere un po’ di chili per migliorare la tua vita sessuale.

Un po’ più costoso, ma meno richiedente rispetto ad una dieta stretta, potresti considerare anche la liposuzione. Questo intervento andrebbe ad agire proprio su quel cuscinetto di cui parlavamo prima.

Gli studi dimostrano che la liposuzione sovrapubica è piuttosto sicura e di successo, con complicazioni assenti o minori e un miglioramento delle preoccupazioni estetiche ad esso associate.

Un aumento della propria autostima è sempre un obiettivo da raggiungere nella vita.

Molto meno drastico: il taglio dei peli pubici. Negli uomini, l’utilizzo di un’estetista per sistemare la situazione lì sotto è in aumento almeno del 50%.

Il taglio dei peli attorno al pene lo rende percettivamente più grande e, inoltre, facilita il sesso orale. Migliora quindi l’aspetto e anche l’igiene stessa. 

Conclusione

In conclusione, non ci sono formule magiche per un aumento del pene: o scegli di acquistare uno strumento atto allo scopo, oppure di iniziare ad esercitarti.

Le dimensioni sono dettate anche dalla percezione data dal momento, dal porno che guardi e da quanta poca autostima hai.

Lavora su te stesso e vedrai che i risultati ti stupiranno e non miglioreranno solo le tue dimensioni, ma anche le tue erezioni e la tua vita sessuale nel complesso.

Prova a integrare nelle tue abitudini quotidiane gli esercizi di jelqing, con dello stretching da fare la sera magari. Oppure prova gli esercizi di Kegel.

Come hai visto, questi esercizi sono semplici da replicare in qualsiasi momento del giorno, qualsiasi cosa tu stia facendo, una volta individuati i muscoli del pavimento pelvico.

Nel caso tu decida di iniziare a migliorare le tue prestazioni con questi esercizi, rivolgiti sempre prima al tuo medico per un confronto.

Ulteriori alternative, sono modificare la propria dieta con l’introduzione di spinaci, carote e avocado, oppure andare a lavorare direttamente sulla zona del pube.

Via i peli, via i chili di troppo e il suo amichetto sembrerà subito un po’ più grande.